Industria, Istat: nel secondo trimestre calano ore lavorate e cresce incidenza della cassa integrazione

La riduzione più marcata nel commercio e nei servizi

Calano le ore lavorate e aumenta l’incidenza della cassa integrazione. E’ quanto rileva l’Istat sul secondo trimestre dell’anno. In particolare, segnala l’istituto, tra aprile e giugno, al netto degli effetti di calendario, le ore lavorate per dipendente diminuiscono del 2,6% rispetto allo stesso trimestre del 2011. Nell’industria le ore mostrano una flessione tendenziale del 3,2%, con riduzioni del 3,4% nell’industria in senso stretto e dell’1,9% nel settore delle costruzioni. Nei servizi, sempre al netto degli effetti di calendario, le ore diminuiscono invece dell’1,8%. La riduzione più marcata si registra nel commercio, nel trasporto e magazzinaggio e nel settore del noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (in tutti e tre i comparti -2,5%). L’unico settore in cui si osserva un aumento delle ore è quello delle attività professionali, scientifiche e tecniche (+1,4%). L’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni utilizzate è pari a 37,9 ore ogni mille ore lavorate, con un aumento rispetto al secondo trimestre 2011 di 10,3 ore ogni mille. L’incidenza sale a 67,8 ore ogni mille ore nell’industria e a 11,9 ore nei servizi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...