CRISI: FEDERCONTRIBUENTI, ESPOSTO A PROCURA ROMA PER FAR LUCE SU SUICIDI

Rimasta vedova, poco più di un anno fa le era morto il marito, l’Inps le ha ulteriormente ridotto la pensione di 200 euro (da 800 a 600) e lei, Nunzia C., 78 anni, afflitta dall’incubo di non potercela fare a vivere con quei pochi soldi, ha deciso di morire, gettandosi dal terrazzo, al quarto piano. Viveva con i figli a Gela. La donna si è lanciata dal terrazzo stamani, poco dopo le 10, in via Amilcare, nel quartiere del cimitero monumentale. Eludendo la sorveglianza dei figli (tre femmine e un maschio) che la controllavano da quando aveva cominciato a dare segni di depressione, è andata nel terrazzo e si è buttata giù. Il tonfo ha richiamato l’attenzione dei vicini e degli stessi familiari, che hanno tentato di soccorrerla. Ma per la vittima non c’era più nulla da fare. La polizia ha avviato gli accertamenti di rito. La Federcontribuenti, attraverso l’ufficio legale, sta preparando un esposto alla Procura di Roma con l’intenzione di fare aprire un fascicolo sui troppi casi di suicidio avvenuti dal 2011 ad oggi in Italia e che abbiano come sfondo la crisi economica. Oltre cento suicidi nel 2011, ben 11 da gennaio ad oggi, l’ultimo a Roma il 3 marzo scorso. Imprenditori e lavoratori.  L’intenzione è quello di trovare le correlazioni tra l’austerity, decisa dal governo, e i suicidi. L’appello del presidente Finocchiaro: « Monti deve farsi carico di questo enorme disagio sociale, deve sentirsi in qualche modo responsabile. Chiediamo ai familiari di aprirci le porte del loro dolore e aiutarci a fare giustizia. Siamo certi che questi suicidi abbiano dei responsabili e solo un’accurata indagine da parte della magistratura potrà fare chiarezza e giustizia. Dobbiamo fare in modo di dare un senso a quanti, per problemi economici, si impiccano, sparano o danno fuoco». Le persone potranno contattare la Federcontribuenti in qualunque modo e a qualunque orario. Sul sito nazionale tutte le informazioni su come contattare la Federcontribuenti. All’esposto seguiranno ulteriori iniziative volte ad accendere i riflettori su questo problema e spingere il governo ad ascoltare queste grida, inoltre, si sta organizzando una mobilitazione a Roma con imprenditori e lavoratori per reagire alle decisioni politiche che stanno massacrando gli italiani.

Roberta Lemma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...